17 settembre 2018 con la Palestina

Ibriq e Salaam Ragazzi dell'Olivo comitato di Trieste vi invitano all'incontro dal titolo Storia visiva Palestinese: un patrimonio depredato, che si terra' lunedi 17 settembre alle ore 18 h presso il Crcolo della Stampa di Trieste. L'incontro prevede la proiezione del documentario LOOTED AND HIDDEN ideato da Rona Sela, ricercatrice di storia visiva presso l'Universita' di Tel Aviv. Il documentario propone archivi Palestinesi  confiscati dalle milizie ebraiche prima e da Israele dopo il 1948 e recuperati dalla regista negli archivi israeliani nel corso di un lungo lavoro di ricerca.   Alla proiezione del documentario, presentato da Fatima Abbadi, fotografa italo-giordano-palestinese, attiva nell'associazione culturale Mignon Photography, seguira'  un incontro Skype con l'autrice del documentario, Rona Sela.   Vi aspettiamo!!
A. settembre 2018A. settembre 2018 [2.100 Kb]

APPELLO DEI GIORNALISTI PALESTINESI

Appello dei giornalisti, dei giornalisti radiofonici e televisivi palestinesi per un boicottaggio dell'Eurovision 2019!

I membri del Sindacato dei giornalisti palestinesi, le reti di organizzazioni culturali palestinesi, chied0n0 ai membri della European Broadcasting Union (EBU), agli stati partecipanti, ai concorrenti e al pubblico di boicottare il concorso di songwriting Eurovision 2019 che sarà ospitato in Israele.

A tal proposito ci si pone un quesito: l'Eurovision avrebbe organizzato il concorso nell'apartheid in Sud Africa?

Tratto da

https://www.bdsfrance.org/artistes-et-journalistes-de-radiotelevision-palestiniens-pour-un-boycott-de-leurovision-2019/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=gideon_levy_nous_n_arreterons_pas_de_filmer_nous_n_arreterons_pas_d_ecrire&utm_term=2018-06-23

17 giugno 2018 - Non smetteremo di filmare, non smetteremo di scrivere

 

Da Gideon Levy su Haaretz:

Secondo la legge approvata domenica dalla commissione ministeriale per la legislazione, le persone che documentano le azioni dei soldati delle forze di difesa israeliane nella Cisgiordania possono essere mandate fino a cinque anni di carcere in determinate circostanze. La Knesset potrebbe agire non solo contro la stampa, ma anche contro i gruppi per i diritti umani e i palestinesi, gli ultimi testimoni del processo contro l'occupazione.

Continua Gideon Levy....." Vi violeremo questa legge con orgoglio. Abbiamo l'obbligo di violare questa legge, come ogni legge su cui vola una bandiera nera. Non smetteremo di documentare. Non smetteremo di fotografare. Non smetteremo di scrivere, con tutte le nostre forze... Le organizzazioni per i diritti umani faranno la stessa cosa e, come loro, speriamo, i testimoni palestinesi, che saranno ovviamente puniti più di chiunque altro..."

Tratto da

http://www.agencemediapalestine.fr/blog/2018/06/20/nous-narreterons-pas-de-filmer-nous-narreterons-pas-decrire/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=gideon_levy_nous_n_arreterons_pas_de_filmer_nous_n_arreterons_pas_d_ecrire&utm_term=2018-06-23

Il diritto contro la guerra. Aspetti giuridici della questione palestinese

 

  Convegno del 10 ottobre 2015 "Il diritto contro la guerra.Aspetti giuridici della questione palestinese" Particolare focusLo sfruttamento economico dei territori occupati palestinesi.

Palestina - Il commercio dei prodotti dei territori occupati, aspetti di illegittimità. La relazione tenuta da Dario Rossi approfondisce il tema dello sfruttamento economico dei Territori Occupati Palestinesi ed in particolare: llegalità della produzione e della esportazione da parte di Israele dei prodotti provenienti da parte dei Territori Occupati Palestinesi.

 Leggere in allegato la relazione.

 Il diritto contro la guerra. Aspetti giuridici della questione palestinese relazione Palestina relazione Palestina [813 Kb]